martedì 28 aprile 2015

Leprotti Tilda

Dopo il grande successo ottenuto dai miei primi tre leprotti Tilda è arrivata una richiesta.
Gioia incontenibile emozione e dubbi, naturalmente!
Non volevo deludere, volevo usare stoffe pregiate che rendessero il lavoro ancora più speciale.
Volevo davvero che fosse fatto BENE
 Il primo passo per un lavoro prezioso è stato quindi la scelta della stoffa: il lino!

Leprotti Tilda

Era la prima volta che lo usavo e avevo quasi timore a tagliarlo, ma poi piano piano il leprotto prendeva forma e si lasciava cucire, imbottire

Leprotto Tilda

La difficoltà maggiore me l'ha data il nasino,
io non so ricamare e i fili se non sono messi bene non fanno un bella figura,
ma sembra che alla fine sia venuto niente male!

Anche per l'abito ho voluto il lino, una qualità più sottile, così leggero che a toccarlo mi sembrava estate.
  Per contrastare il candido bianco ho scelto un colore azzurrino tenue, appena acquistato dalla "Collezione Polverosa" di Emanuela Tonioni di Angeli di Pezza.

kit Collezione polverosa

Dopo qualche giorno il leprotto era pronto ma appena mostrato la committente mi dice...."E no!!! Adesso voglio anche la femmina" Ahahahah


Leprotto Tilda

E così il giorno dopo il leprottino aveva una bella gemellina, teneri vero?

Leprotti Tilda

Eccoli di spalle

Leprotti Tilda

Che dire ormai ci ho preso gusto.
Se vi piace cucire io vi consiglio di provare almeno una volta a realizzare un progetto Tilda, è veramente qualcosa di emozionante!

Vi lascio un abbraccio affettuoso per ringraziarvi del sostegno che mi date ogni volta.
A presto

15 commenti:

  1. Sono tenerissimi questi leprotti cara Rosy! E tu sei sempre più brava a realizzare questi progetti incredibili.
    Mo tu la fai facile però...se anche io mi volessi emozionare con un progettino Tilda e non so manco infilare la macchina da cucire!!!!!
    Complimenti comare, mi emoziono molto anche a guardare le tue meraviglie ;-)
    Un grande kiss <3 <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere suscitare qualche piccola sensazione piacevole allo sguardo ma in realtà credo che sia tu ad essere sensibile e dolce e di conseguenza....un abbraccio!

      Elimina
  2. Belli!!! Aspetto un tuo tutorial per cimentarmi! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetta allora...ahahahaha ma chissà, mai dire mai!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Grazie cara Squitty...e non dico altro!

      Elimina
  4. Che tenerezza, che meraviglia... e poi il lino, anch'io amo questa stoffa, ma ne ho un timore quasi riverenziale (visto anche il costo!). Prima o poi mi cimenterò con i Tilda, penso siano una "tappa obbligata" per qualsiasi cucirina! :D Tu comunque, bravissima eh!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beta, provaci vedrai che ti stupirai! Un abbraccio!

      Elimina
  5. sono tenerissimi .. bellissime anche le stoffe che hai usato.... complimenti proprio molto brava ... ma il nasino non è così terribile come dici ....è una cosa che vorro provare ....assieme a tanto altro ... un abbraccio
    giusi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il tuo elenco di cose "questo lo devo fare" è lungo km e km?
      ahahaha Un bacio Giusy

      Elimina
    2. credo serva un'altra vita !!! ma magari campo fino a 100 anni e basta questa !!!

      Elimina
  6. Ma sono carinissimi Rosalba!
    E chi ha detto che non sai ricamare?
    I nasini sono splendidi!
    Complimenti ed un abbraccio Maria

    RispondiElimina
  7. Ti abbraccio anche io dolce Maria, sempre troppo gentile!

    RispondiElimina
  8. Che bella coppia! :D
    Brava Rosy, e mi pare che con il ricamo te la cavi benissimo. La scelta del tessuto perfetta.
    A presto!
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, la scelta dei tessuti è la parte che mi impegna di più, non so mai che stoffe scegliere!
      Grazie per il tuo commento Marina, un abbraccio!

      Elimina