martedì 15 settembre 2015

ISPIRAZIONI & Co. - I quattro elementi 3 - ARIA: Palloncini in appliquè!


L'ARIA, volubile,  proprio come me che sono incostante, instabile e mutevole.
Credo proprio che sia l'elemento che più mi si addice.

C'è qualcosa nell'ARIA,
una descrizione TERRA terra,
non vorrei bruciarmi col FUOCO 
ma ci provo, meglio che fare un buco nell'ACQUA!



L'aria
Sono il primo dolore quando nasci e l'ultimo alito quando muori.
Sono fatta di niente ma senza di me non puoi essere, 
non mi vedi non mi senti eppure sono qui, 
entro dentro di te, ti riempio, ti alimento, sono colei che ti fa sentire vivo.
Ti accarezzo dolcemente il viso, ti stropiccio i capelli, 
sono dolce e calda, ma anche fredda e pungente.
Sono invisibile, ma grazie a me puoi ascoltare i suoni, sentire i profumi, 
puoi vedere volare le mongolfiere, volteggiare gli uccelli, 
innalzare gli aquiloni, fare le bolle di sapone.
So anche essere cattiva quando sono afosa, 
e pericolosa quando sono violenta coi tornadi 
o quando spingo il fuoco a crescere.
Un respiro, un soffio, un alito, i venti, le brezze, le correnti d'aria, i cicloni:
anche l'aria porta vita e morte!
   Sono mutevole fai attenzione!


Quando con le comari Federica, Fabiola e Barbara abbiamo scelto il tema e a me è toccata l'aria, ho gioito...dopo qualche giorno che ho cominciato  a pensare cosa avrei potuto realizzare: 
PANICO!!!  E mo' che faccio?!
La cosa è più difficile del previsto.

Passano i giorni e penso che l'idea arriverà da sola trasportata dal vento così mentre pulisco il balcone svuoto una vecchia cassa con i giochi dei miei figli di quando erano piccoli ed esce fuori insieme alle Barbie, un Action-Man...ma cos'ha attaccato alle mani con lo scotch?
Un paracadute costruito con un sacchetto di nylon? Ahahaha Ma si ora ricordo!
Ecco cosa farò: un paracadute molto più bello (credevo io).

Ho preso del nylon trasparente ho cucito 8 pence e coi fili stessi ho fatto le corde per aggrappare l'Action Man.


Dopo un sacco di prove non andava mai bene la proporzione: troppo pesante per la grandezza del paracadute e solo un piano di altezza non era abbastanza.


Così ho preso il pupazzetto più piccolo che ho trovato e l'ho sostituito.
Sembrava facile!!!
Niente da fare, nemmeno il video che ho fatto è venuto bene!

A questo punto, l'unico progetto che sarei riuscita a portare a termine, è stato quello di cucire una copertina da culla con il tema dei palloncini.
Ed eccola qui.
Il lino, i cotoni e una voglia pazzesca di rimettermi a cucire dopo due mesi di pausa.


Felice per il mio primo binding (il bordo) 
un lato cucito a macchina e l'altro a mano a sottopunto


Il retro, piquet di cotone!


E questo è quanto!

Martedì l'ispirazione di Barbara, chissà cosa ci avrà preparato?

Con questo post partecipo a Ispirazioni & Co



17 commenti:

  1. Bè, dopo il primo progetto venuto non proprio com'era nei pensieri, ti sei cavata d'impaccio in modo egregio.
    La copertina è deliziosa! =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Daniela, ho dovuto ripiegare e alla fine sono andata sul sicuro!
      Grazie, speravo davvero di riuscire col paracadute, sto facendo ancora esperimenti con la tela di un ombrello, se riesco faccio un altro post. un abbraccio!

      Elimina
  2. Respiri piano per non far rumore
    ti addormenti di sera
    e ti risvegli con il sole
    sei chiara come un'alba
    sei fresca come l'aria.
    Diventi rossa se qualcuno ti guarda
    e sei fantastica quando sei assorta
    nei tuoi problemi
    nei tuoi pensieri.
    Ti vesti svogliatamente
    non metti mai niente
    che possa attirare attenzione
    un particolare
    solo per farti guardare.

    mi ispiri questo Comare Rosalba .....
    l'aquilone ....be' è difficilissimo deve essere perfetto ....altrimenti non vola ... precipita ...o non prende il volo
    ma questa copertina è un amore .... e vola dritta al cuore ..... troppo brava .... sempre più
    un abbraccione
    giusi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la dedica della canzone Giusi, i miei quindici anni...
      Non ci rinuncio ancora all'esperimento, voglio vedere se con altri materiali riesco a farlo funzionare!
      La copertina è tenerissima, mi sono piaciuti gli abbinamenti beige e azzurro ma voglio migliorare nelle rifiniture.
      A presto dolcezza.

      Elimina
  3. Ci stupisci sempre cara Rosalba. La copertina è stupenda come pure l'introduzione all'aria. Brava brava brava. Un bacio da Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente avrei voluto stupirvi di più ma non ha funzionato, pazienza.
      L'ispirazione però mi ha dato l'occasione di cui avevo bisogno per ricominciare a cucire.
      Grazie per il commento Angela! Un abbraccio.

      Elimina
  4. E quindi ci voleva ARIA per farti tornare alla tua passione!
    Bella questa ARIA che si respira da te Rosy, bello scoprirti di nuovo attraverso le tue splendide parole...
    E bellissima la tua ispirazione! Fortunato il bimbo che sarà protetto dentro questo tenerissimo abbraccio che hai confezionato con gusto ed eleganza!
    Io non so cucire abbracci belli come i tuoi (ahimè...) ma ti mando un abbraccio fortissimo col pensiero.
    Bravissima comare <3 <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ispirazioni mi da sempre gli stimoli di cui ho bisogno!

      Mi prendo tutto il tuo abbraccio e ricambio con affetto cara Fabiola.

      Elimina
  5. Beh l'idea dell'aquilone non è male, di certo parecchio complicata...
    ma la copertina è davvero un amore, complimenti!!!

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non mi arrendo, prima o poi ci riesco!
      Grazie per il commento Maira, un abbraccio!

      Elimina
  6. E brava Rosalba!!!!!!!!
    La copertina è stupenda e dell'aquilone... si apprezza la buona volontà!!!! AHAHHHAHAHAH tu almeno ci hai provato, io ... manco so cosa è la macchina da cucire!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Tanta buona volontà e un sacco di risate nelle infinite prove per farlo volare...vedremo se con la stoffa dell'ombrello riesco a concludere qualcosa di tangibile!

      Elimina
    2. A presto Patricia, ti abbraccio!

      Elimina
  7. Bella l'introduzione sul tuo elemento. La copertina è semplicemente adorabile e riuscita alla perfezione. L'action man è inquietante, meno male che hai abbandonato l'idea!
    Pungente come l'aria? Eh circola :D
    Un abbraccio.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marina, mi fa davvero piacere che ti sia piaciuta la mia ispirazione.
      Assolutamente d'accordo sull' "inquietante" riesumato dopo anni...ahahah
      Pungente non io, l'aria ;)

      Elimina
  8. Rosyyyyyyyyyyyyyyyyyyy, eccomiiiiiiiiiiiiiiiii. Scusa l'imperdonabile ritardo, ma ieri ero k.o.
    Questo è quanto???? Sì, certo, proprio una cosettina da nulla.
    Faccio il punto.
    Introduzione splendida e, concordo con Giusi, "Albachiara" è la tua canzone. Ci avevo pure pensato, scrivendo un certo biglietto, ma poi ho ripiegato su altro.
    Il progetto del paracadute mi ha fatto morire. Non perchè non sia geniale, semplicemente perché avrei voluto vederti sul balcone a lanciarlo di sotto. Ecco, un video piacerebbe a tutte!!!!
    Il tuo capolavoro, infine, è STRE_PI-TO-SO!!!! Il solo pensiero di chiudere un'intera copertina con un sottopunto, mi fa venire il mal di pancia. Impresa eroica. Bravissima!
    Il motivo è delizioso, coccoloso, viene veramente voglia di avvolgersi in quella meraviglia.
    Un bacio, super Comare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esagerataaaaaa!!! Ma ti ringrazio di tutto cuore...non dirlo però che ti pago per i tuoi commenti ahahahah

      Elimina